FPL presenta : Edra

FPL presenta nel proprio showroom una nuova partnership con Edra. Dal 1987 l’azienda ha cercato di proporre oggetti innovativi. Il risultato sono veri e proopri “oggetti-icona” dotati di una fortissima personalità e capaci da soli di connotare un intero ambiente. Allo stesso tempo però, si tratta di elementi di arredo che non rincorrono a tutti i costi l’eccentricità, ma si  trasformano ben presto in “classici contemporanei”. Capaci di conservare nel tempo la loro forza, ponendosi, proprio per questo, fuori dal tempo.

Edra quindi, fin dagli inizi, ricerca una forte relazione tra i pezzi che produce e l’architettura che li accoglie. Una relazione fatta di rispetto, ma anche della capacità reciproca di sorprendersi, segnata dalla volontà di non accettare stereotipi e luoghi comuni.

Ecco perchè i pezzi Edra trovano posto non solo nelle più interessanti realizzazioni di interni dell’ultimo quarto di secolo, ma anche nelle collezioni permanenti dei maggiori musei di design del mondo dalCentre George Pompidou di Parigi al MoMa di New York passando attraverso il Triennale Design Museum di Milano e molti altri in tutto il mondo.

E ancora le poltrone di Fernando e Humberto Campana che portano alla ribalta i concetti di “radici” e di “identità”: pezzi di legno, corde intrecciate, brandelli di pelle  rivestiti di volta in volta di pellicce ecologiche o di tubi per innaffiare.

Infine le lussuose poltrone firmate da Francesco Binfaré. Un lusso fatto di comodità, di qualità e di eccellenza materica, ottenuto lavorando da un lato sulla rilassatezza della postura e dall’altro sulla naturalità dei rivestimenti.

Edra quindi, fin dagli inizi, ricerca una forte relazione tra i pezzi che produce e l’architettura che li accoglie. Una relazione fatta di rispetto, ma anche della capacità reciproca di sorprendersi, segnata dalla volontà di non accettare stereotipi e luoghi comuni.

This post is also available in: Inglese

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *